LA NOTTE NON FA PIU' PAURA

Dalla collaborazione fra Stefano Muroni, Marco Cassini, Ilaria Battistella, Maria Rita Storti e Samuele Govoni, nasce il progetto di un film che racconta la storia di alcune persone vittime del terremoto dell'Emilia e delle devastanti conseguenze di quella calamità naturale. 

Il terremoto d'Emilia è stato in particolare il terremoto delle fabbriche e dei suoi operai, persone venute dal sud, dall'estero o dalla stessa provincia per lavorare, le cui esistenze sono state travolte dalle macerie di quei capannoni che avrebbero dovuto proteggerle, vite precarie e faticose stravolte nella manciata di pochi secondi da un evento imprevisto e terrificante.

Il film, segnalazione Nastro d’argento, selezione David di Donatello, Sky Cinema, è una riflessione esistenziale sulla fragilità e precarietà della vita, oltre che essere il racconto di una scossa atroce, un racconto dal cuore umanissimo, mai provocatorio o rabbioso ma intimo, empatico e lucido, uno spiraglio di luce e una rinascita dopo il tempo del dolore e della sofferenza affinché la notte non faccia più paura.

Carlo Verdone scriverà: “La notte non fa più paura spinge ad una profonda riflessione sulla fragilità e precarietà del tutto. Degli uomini soprattutto che vivono sismi perenni. Ho apprezzato la recitazione degli attori, molto vera ed essenziale. Stefano Muroni è perfettamente in piena misura senza esagerazioni drammatiche, nelle quali era facile cadere. E bravo il regista Marco Cassini che ha un bel senso dell'inquadratura e del montaggio. Insomma un prodotto dove si sente che c'è anima e grande onestà. E non è poco.”

Anno: 2014
Regia: Marco Cassini
Genere: Drammatico
Durata: 65 min

1117

Valuta:

Condividi:

La notte non fa più paura alla Festa del Cinema di Roma 2016


Marco Cassini

Diplomato in recitazione al Centro Sperimentale di Cinematografia, esordisce per il cinema nel 2008 con il giallo corale La canarina assassinata, che vede tra gli interpreti anche Caterina Vertova. Seguono, dal 2000 al 2010, le prime apparizioni televisive: prima un piccolo ruolo in Lo smemorato di Collegno, poi come co-protagonista di puntata in Don Matteo (stagione 7) e Provaci ancora prof! (stagione 4). Nello stesso periodo, Cassini partecipa al film Una canzone per te e frequenta uno stage al Piccolo Teatro di Milano e al Meisner Acting Class di Los Angeles.

Nel 2011 interpreta il personaggio di Aldo Tiburzio, uno degli studenti della I stagione del telefilm Fuoriclassse. Nello stesso anno è accreditato nella VII stagione del telefilm Un medico in famiglia come personaggio ricorrente, ruolo per il quale riceve il premio come miglior attore non protagonista al Napoli Cultural Classic. E' del 2013 il ruolo di co-protagonista nella miniserie di ambientazione storica L'ultimo Papa Re con Gigi Proietti, in cui interpreta un personaggio realmente esistito, il patriota Gaetano Tognetti. Sempre nel medesimo anno, è anche co-protagonista della prima stagione della webserie Forse sono io nel ruolo dell'eccentrico Tony, che manterrà anche nella seconda stagione della serie tre anni dopo. Nel biennio 2014-2015, Cassini entra a far parte del cast internazionale del telefilm francese I Borgia, nuovamente nel ruolo di un personaggio storico, questa volta il prelato Pietro Bembo.

Nel 2016 Cassini firma il suo primo lungometraggio da regista: è La Notte non fa più paura, vicenda di immaginazione ma ambientata nello sfondo reale del terremoto dell'Emilia del 2012.


Stefano Muroni

Stefano Muroni, ferrarese classe '89, è diplomato in recitazione al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, diretto da Giancarlo Giannini. Ad aprile 2013 viene scelto per il suo primo film da protagonista, "Amore tra le rovine - love among the ruins" , di Massimo Ali Mohammad. E' ideatore e protagonista, nel 2014, del mediometraggio "Tommaso", diretto da Luigi Mascolo, in cui recita con Monica Guerritore e Giulio Brogi. Ha collaborato come attore protagonista con l'Enciclopedia Treccani per le web serie storiche "Voci di Resistenza", "L'ultimo grido" e "Maschere di guerra", progetto conosciuto come Trilogia della Memoria.

Nel 2017 fonda la società per il cinema Controluce Produzione, presentata alla Mostra del Cinema di Venezia con la Regione Emilia Romagna. Nel 2019 collabora alla produzione e partecipa a due documentari per Rai2: "La forza della memoria", incentrato sulla figura di Primo Levi, e "La leggenda Granata", per i 70 anni della Strage di Superga.

Nel 2019 esce il film "Oltre la bufera", prodotto e interpretato da Stefano, il quale tratta la storia di don Giovanni Minzoni. La pellicola viene presentata alla Festa del Cinema di Roma come evento speciale ed entra in selezione ai David di Donatello 2020.

Sensibile alla formazione delle nuove generazioni, è ideatore e presidente del Centro Performazione Attoriale, la prima scuola di teatro e cinema in Italia per adolescenti. Ha ideato e dirige da cinque edizioni la Tenda Summer School, il campus di commedia per giovani attori più importante d'Europa. Nel 2019 ha fondato la Scuola d'Arte Cinematografica Florestano Vancini. Dal 2012 è conduttore del Giffoni Film Festival per le sezioni 10, Masterclass, Gex Doc e Parental Control.



Maria Rita Storti: da insegnante a premiata produttrice cinematografica

Ci sono esperienze, nella vita, che vale la pena di vivere e basta: bisogna solo non aver paura di mettersi in gioco”

Articolo completo

"La notte non fa più paura" al Festival di Giffoni


"La notte non fa più paura" a Cinematografo, Rai 1


"La notte non fa più paura" al TG3 Linea Notte


Stefano Muroni ospite del "Caffè" di Raiuno


Clip Backstage: il regista Marco Cassini in un momento di pausa dal set.


Clip Backstage con Valeria Romanelli e Walter Cordopatri


Clip backstage con Rosario Petìx


Galleria Fotografica
Rassegna Stampa