GEORGETOWN

Ulrich Mott è un tedesco che ha fatto fortuna negli Stati Uniti, prima sposando Elsa Brecht, celebre giornalista sua connazionale (che ha l'età per essere sua madre), poi facendosi un nome all'interno della comunità diplomatica di Washington D.C. Ulrich e Elsa abitano in una bella brownstone nel cuore del quartiere chic Georgetown, con grande disappunto della figlia della donna, Amanda, docente di Diritto costituzionale all'Università di Harvard in rotta con il "patrigno" suo coetaneo. Ma al ritorno da una passeggiata notturna, dopo una cena di quelle che hanno fatto di Ulrich il re dei salotti della capitale americana, Elsa viene trovata morta nella villetta coniugale. E Ulrich è il primo sospettato di omicidio.

Georgetown segna il debutto alla regia cinematografica di Christoph Waltz, l'attore austriaco diventato uno dei beniamini di Quentin Tarantino, che si firma qui pudicamente C. Waltz, ma appare anche come protagonista e cosceneggiatore di questa bizzarra storia di inganni e sotterfugi basata su una storia vera.

Ulrich Mott infatti è realmente esistito e la sua vicenda è stata raccontata in un articolo del New York Times dal titolo 'Il peggior matrimonio di Georgetown'.

Sala virtuale: 
Anno: 2019
Regia: Christoph Waltz
Genere: DRAMMATICO
Durata: 99'
Prezzo: € 7.90
Disponibilità: Fino al 15/07
Orari: 17.00-19.00

13


TRAILER


ACQUISTA

Valuta:

Condividi:

Christoph Waltz

Christoph Waltz (Vienna, 4 ottobre 1956) è un attore austriaco con cittadinanza tedesca.È vincitore di vari riconoscimenti, compresi due premi Oscar, due premi Golden Globe, due premi BAFTA, due Critics' Choice Awards, due Screen Actors Guild Awards ed un Prix d'interprétation masculine al Festival di Cannes.Nel 2009 ottiene la fama internazionale grazie al regista statunitense Quentin Tarantino che gli affida la parte del colonnello delle SS Hans Landa in Bastardi senza gloria. Per la sua interpretazione dello spietato "cacciatore di ebrei", recitando in tedesco, francese, italiano e inglese, Waltz riceve il premio per il miglior attore al Festival di Cannes e vince il Golden Globe, due SAG Award e un BAFTA, nonché l'Oscar come miglior attore non protagonista.La sua nuova popolarità desta l'attenzione di Hollywood, che gli affida la parte del cattivo in The Green Hornet di Michel Gondry (sostituendo Nicolas Cage) e in Come l'acqua per gli elefanti di Francis Lawrence. Nel 2011 recita nel film Carnage di Roman Polanski e nel film I tre moschettieri. Alla fine del 2012 viene distribuito nelle sale il film di Quentin Tarantino Django Unchained, in cui Waltz recita al fianco di Jamie Foxx e Leonardo DiCaprio. La sua interpretazione in questo film gli vale un Golden Globe, un BAFTA (il più prestigioso premio inglese per il cinema), lo Screen Actors Guild Award come migliore attore non protagonista cinematografico e il premio Oscar nella categoria miglior attore non protagonista.Nel 2014 Waltz recita nel lungometraggio di fantascienza The Zero Theorem - Tutto è vanità del regista Terry Gilliam ed il film Reykjavik. Sempre nel 2014 recita nel sequel della fortunata commedia Come ammazzare il capo... e vivere felici. Nello stesso anno fa un cameo nel film Muppets 2 - Ricercati e recita in Big Eyes di Tim Burton, affiancando Amy Adams. Per questo film Waltz ha ottenuto la nomination al Golden Globe come migliore attore non protagonista.Oltre al tedesco, l'attore parla fluentemente il francese e l'inglese, come ha dimostrato nei film Django Unchained e Bastardi senza gloria. In quest'ultimo ha anche recitato alcune battute in italiano, confessando in seguito di aver imparato il testo e di non parlarlo realmente. L'attore doppia se stesso nelle versioni tedesca e francese.Nel 2015 entra a far parte nel cast di Spectre, 24º film di James Bond, in cui interpreta il ruolo del cattivo principale, Franz Oberhauser.. Nel dicembre 2014 riceve una stella sulla Hollywood Walk of Fame di Los Angeles. Sempre nel 2015 debutta alla regia con The Worst Marriage in Georgetown, tratto da un articolo di Franklin Foer apparso sul New York Magazine e adattato da David Auburn per il cinema. Tra il 2015 e il 2016 ha recitato alcune scene per la Supercell, promuovendo il gioco Clash of Clans.Nel 2016 recita nel film The Legend of Tarzan diretto dal regista britannico David Yates

Rassegna Stampa

Georgetown: recensione del film di Christoph Waltz

'Georgetown', Christoph Waltz debutta alla regia: spietato e affascinante come il nazista di Tarantino

Debutto alla regia per Christoph Waltz

Georgetown, la recensione: i mille volti di Christoph Waltz nel suo debutto americano alla regia