IN VIAGGIO VERSO UN SOGNO - THE PEANUT BUTTER FALCON

Zak ha solo 22 anni ma vive in una casa di cura per anziani in North Carolina, a cui è stato assegnato dallo stato perché senza famiglia e affetto dalla sindrome di Down. Zak però non ci sta, ed è determinato a scappare dalle cure di Eleanor, responsabile dell'istituto, con l'aiuto dell'amico Carl. Quando finalmente il ragazzo riesce a darsi alla fuga, il destino lo mette sul cammino di Tyler, pescatore di granchi inseguito da un compratore a cui deve dei soldi. Brusco e tormentato, Tyler si prende però cura di Zak e decide di portarlo con sé nel suo viaggio verso la Florida, facendo tappa alla scuola di wrestling dove Zak spera di incontrare il suo idolo Salt Water Redneck.

2020

AVVENTURA, Commedia
TYLER NILSON, Michael Schwartz
Shia LaBeouf, Dakota Johnson, Zack Gottsagen, John Hawkes, Bruce Dern, Thomas Haden Church
97min
3,90


TRAILER


ACQUISTA

Valuta:

Fotogallery

“Una fiaba moderna alla Mark Twain che vi conquisterà

FlickeringMyth.com


“Shia LaBeouf vi spezzerà il cuore“
Los Angeles Time

LE MUSICHE


La colonna sonora di In viaggio verso un sogno – The Peanut Butter Falcon è una raccolta vivace ed eclettica di musica americana che evoca l’euforia di un viaggio senza fine. Include bluegrass, gospel, country, rock, folk e indie rock, il tutto interpretato da artisti diversi come Staple Singers, Colter Wall, Ola Belle Reed e Yo La Tengo, oltre alle musiche originali interpretate da un quartetto di compositori.

I registi hanno cercato di inserire nel film un tipo di musica che potesse far sentire lo spettatore come a casa, restando nel panorama tipicamente americano del film e rafforzando le personalità uniche del trio di viaggiatori. Secondo il supervisore e compositore musicale Zachary Dawes “L’ambientazione è davvero un personaggio di questo film”, afferma. “Volevano rimanere fedeli a ciò e avere anche qualcosa che potesse oscillare tra il nervosismo del personaggio di Shia e la dolcezza di Zack e Dakota. Quindi ci sono elementi di dissonanza, distorsione e percussioni pesanti, ma anche pezzi dolci che raccontano come questi tre personaggi diventano una nuova famiglia”.

Quando Dawes e il compositore Jonathan Sadoff iniziarono a scrivere le musiche originali per il film, si resero conto che era essenziale introdurre musicisti fluenti nel linguaggio musicale della colonna sonora. Si sono rivolti quindi ai polistrumentisti Gabe Witcher e Noam Pikelny, che sono anche accreditati come compositori nel film. “Sono musicisti di altissimo livello e il loro contributo al film ha finito per essere più significativo del semplice ruolo che dovevano ricoprire”, afferma Dawes. “Sono così bravi e così creativi che hanno finito per far parte anche loro del processo di composizione in studio”.

Il produttore musicale esecutivo Charles Barsamian ha lavorato con i registi, i produttori, Dawes e gli altri compositori per montare la colonna sonora. “Tutti si sono impegnati così tanto e a fondo per renderlo un grande film”, dice. “Zach ha fatto un lavoro straordinario e ha trovato altra musica per integrare la colonna sonora originale”.

La musica originale include elementi tradizionali e non tradizionali, afferma Barsamian. “Jon Sadoff è un compositore di colonne sonore tradizionali, mentre Gabe Witcher e Noam Pikelny, che sono membri della band Punch Brothers, hanno contribuito inserendo più di un elemento bluegrass. Ma l’intera linea è essenzialmente americana. La violinista bluegrass Sara Watkins ha registrato alcune voci originali in una canzone intitolata “Long Hot Summer Days”. È più di una musica di sottofondo in quanto ha un forte impatto sulle scene e sul movimento del film”.

Oltre ad essere intimamente coinvolti nella selezione delle canzoni per il film, i registi hanno anche co-scritto la canzone dei titoli di coda, “Running for So Long (House a Home)”.

I LUOGHI DEL FILM