MAGARI RESTO

Francesca sta per sposarsi con Lorenzo, ma non è affatto convinta della sua decisione. Qualcosa disturba profondamente quelli che dovrebbero essere i gioiosi preparativi per il giorno più bello della sua vita. Sua madre Rosa e sua zia Veronica invece non vedono l’ora che quel giorno arrivi e si danno un gran daffare per renderlo memorabile. Manca solo Luisa, la bella sorella di Rosa e Veronica, venuta a mancare molto tempo prima. Da pochi anni sono morti anche il padre di Francesca, lupo di mare innamorato della pesca e delle onde, e il suo migliore amico, a sua volta padre di Roberto, un ragazzo che il ristoratore Davide, amico dei due uomini scomparsi, vuole indirizzare verso il lavoro paterno.



2020
Italia
Commedia
Mario Parruccini
Caterina Misasi, Enrico Lo Verso, Rosaria De Cicco, Veronica Maya, Emiliano De Martino.
96min
3,90


TRAILER


ACQUISTA

Valuta:

Fotogallery
Vero protagonista del film è il Cilento

Le bellissime location, valorizzate dall’uso dei droni, incorniciano con la loro bellezza paesaggistica una commedia garbata e a tratti introspettiva.“La scelta di una regia al servizio della storia - spiega Parruccini - ha guidato l’intero impianto registico. I movimenti di macchina sono stati usati per sottolineare, potenziare e raccontare quello che più mi premeva: il senso del racconto. 


Il Regista

Mario Parruccini ha passato gli ultimi 16 anni a lavorare e studiare come filmmaker fra Roma e New York e questo lo ha aiutato a perfezionare le sue capacità professionali.

Ha scritto, diretto, illuminato, prodotto, montato e colorato moltissimo, da cortometraggi a lungometraggi, passando per pubblicità, video musicali e serie web.

Filmmaker pluripremiato garantisce una significativa esperienza sul set specialmente nelle produzioni a basso budget, dove può mettere tutte le sue conoscenze a disposizione del progetto sul quale viene chiamato a collaborare, gestendo il progetto dall’inizio alla fine, conferendo al prodotto la più alta qualità raggiungibile in relazione all’attrezzatura utilizzata, in quasi ogni condizione.

Usa ogni tipo di macchina da presa dalle DSLr alle ARRI e in qualità anche di operatore di camera riesce a tenere sotto controllo ogni tipo di inquadratura sulla quale lavora. Ha frequentato il XIII corso RAISCRIPT (sceneggiatura per cinema e televisione organizzato da RAI e Dino Audino Editore), si è diplomato come regista e montatore AVID presso la Scuola di Cinema di Roma, ha frequentato il master in cinematografia di Peter Stein alla New York University “Mood for Lighting” ed è docente certificato DaVinci Resolve 14.

Nel 1994 inizia il suo percorso professionale attraverso la collaborazione con il C.E.T. di Mogol, presso il quale si diploma come autore, compositore ed interprete, incontrando ed imparando dai più grandi artisti italiani come Oscar Prudente, Mogol, Tony Renis, Gino Paoli, Lucio Dalla. Durante i tre anni di collaborazione con il C.E.T. partecipa all’organizzazione di due prime serate televisive su RAI2 (“Stella Nascente”) e collabora all’organizzazione dei corsi professionali come Assistente dei docenti. Intanto fonda il giornale periodico SUBWAY che si occupa di musica e arte seguendolo anche come direttore editoriale. Nel 1999 realizza due Album della collana “Mogol, musica e poesia” edito da Hobby and Works.

Nel 2002 si avvicina alla regia e alla scrittura e realizza il cortometraggio “Il posto delle favole”; a seguito di un’esperienza di scrittura di una fiction televisiva (non trasmessa) insieme a Federico Moccia e Lorenzo Castellano. Nel 2008, durante l’esperienza negli Stati Uniti, approfondisce le tecniche di regia e di produzione video cinematografica attraverso vari workshops e corsi. Scrive lungometraggi e cortometraggi per il cinema e programmi televisivi, dei quali cura anche la colonna sonora. Inoltre cura la regia e la realizzazione di spot pubblicitari e videoclip musicali.